Ultimi giorni per registrare i tuoi prodotti FOOD alle valutazioni 2021. Più info Qui

Risorse

Errori comuni che le aziende alimentari commettono quando sviluppano nuovi prodotti

Il lancio di un nuovo prodotto è un processo complesso e può essere anche molto costoso. Ci sono una serie di costi diversi da considerare, dallo sviluppo al confezionamento del prodotto, agli investimenti in nuove linee e capacità, costi commerciali e di marketing, ecco perché è fondamentale massimizzare le possibilità di successo del vostro prodotto.

Ricerche hanno dimostrato che tre quarti dei lanci di nuovi prodotti falliscono dopo solo un anno a causa delle scarse vendite. In questo articolo esamineremo tre errori comuni che le aziende commettono nello sviluppo e nel lancio di nuovi prodotti alimentari e bevande.

1. Sottovalutare l’importanza del GUSTO

Diversi fattori possono influenzare il successo di un nuovo prodotto (velocità di distribuzione sul mercato, confezioni, prezzi, promozione, claims, ecc.). Per quanto riguarda l’industria alimentare, è stato dimostrato che il gusto è il principale fattore che determina il successo o l’insuccesso del prodotto. Nonostante ciò, le aziende spesso trascorrono la maggior parte del loro tempo a pensare a concept, packaging, campagne di marketing e promozioni, dedicando meno enfasi allo sviluppo e al gusto del prodotto.

Le attuali tendenze verso prodotti sani e “senza specifici ingredienti” pongono molta attenzione allo sviluppo di prodotti a supporto di vari claims (organiche, senza glutine, senza latte, senza zucchero, senza carne). Il gusto del prodotto e il piacere gustativo, così importanti per il successo commerciale, sono spesso trascurati.

2. Cadere nella trappola del pregiudizio dell’inventore

  • In molte aziende, il team che decide se il gusto di un prodotto è abbastanza buono da valutarne il lancio è spesso lo stesso team che è stato coinvolto nel suo sviluppo.
  • Questa decisione è quindi inaffidabile a causa del pregiudizio dell’inventore, che si verifica quando un team interno è emotivamente troppo coinvolto al lancio del prodotto, e quindi incapace di valutarlo oggettivamente. Ciò può essere dovuto al desiderio che il prodotto abbia successo, il che annulla il giudizio dei dipendenti sul fatto che sia effettivamente buono.
  • Anche i dipendenti possono essere influenzati dal pregiudizio del produttore. Questo accade quando i partecipanti (sia consciamente che inconsciamente) agiscono in un modo che pensano possa piacere al ricercatore. Nel caso di test interni, è molto probabile che i dipendenti possano essere influenzati da tale pregiudizio nel tentativo di compiacere il capo.

3. Non organizzare una valutazione esterna del gusto

Molte aziende alimentari e di bevande non fanno valutare il gusto del loro prodotto da panel esterni. Il più delle volte una decisione di lancio si basa sull’opinione del capo dell’azienda, nella migliore delle ipotesi influenzata da una qualche forma di convalida interna o familiare su piccola scala.

Raramente il gusto di un prodotto è valutato da consumatori esterni o da panel di esperti, che forniscono input oggettivi e basati su dati sulla qualità dei prodotti. Tuttavia, è essenziale farlo per un paio di motivi chiave:

Ridurre i rischi

Le ricerche condotte da Nielsen, una delle principali società di analisi statistica dei dati, hanno dimostrato che i prodotti considerati “non pronti” in base alle caratteristiche, ma lanciati comunque, presentano un tasso di fallimento sul mercato maggiore dell’80%. La differenza tra un’esperienza di prodotto forte e una debole può comportare una differenza di vendita di oltre il 30% nel primo anno.

Sebbene la convalida esterna del gusto del prodotto abbia un costo, è significativamente più economica rispetto al fallimento del lancio di un prodotto. Se eseguita durante la fase di sviluppo, può anche fornire informazioni preziose, che saranno utili anche per l’ottimizzazione del prodotto stesso. Assicurandovi che il prodotto abbia un ottimo sapore, potete creare un’esperienza di prodotto forte e positiva per i consumatori, che li incoraggerà a continuare ad acquistare il vostro prodotto, portando a un alto tasso di acquisto ripetuto e, pertanto, a un prodotto di successo.

Convincere gli investitori

Una volta che un prodotto è pronto, il team deve spesso convincere più parti interessate che il prodotto avrà successo (ciò può includere alti dirigenti, consigli di amministrazione, investitori, rivenditori, distributori, ecc.).

Avere una convalida esterna sul buon sapore del vostro prodotto può aiutarvi a dimostrare qualità e rassicurare i vostri stakeholder. La convalida esterna da un’agenzia rispettabile è anche molto più affidabile dei test interni, che sono spesso soggetti al pregiudizio del produttore e sono difficili da quantificare.

Hai domande sul Taste Institute?

O chiama al +32 2 372 34 22

Olesia Serhiiko

L'e-book: Per Il Lancio Di Bevande & Alimenti Squisiti

Sei interessato a saperne di più: Scarica il nostro e-book

We use cookies on this site to enhance your user experience

By Clicking any link on this page your are giving your consent for us to set cookies More info